Torna indietro

Clicca qui per tornare alla pagina precedente

L’utente che intende consultare i documenti è tenuto alla compilazione del modello di consultazione archivio ed esibire un valido documento di riconoscimento.
La consultazione dell’inventario e dei documenti è gratuita. E’ fatta eccezione per i documenti di carattere riservato, ai sensi dell’art. 125 del Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 e precisamente:

  • documenti relativi alla politica esterna e interna dello Stato. Gli stessi sono consultabili 50 anni dopo la data di pubblicazione;
  • documenti contenenti i dati sensibili nonché i dati relativi a provvedimenti di natura penale espressamente indicati dalla normativa in materia di trattamento dei dati personali. E’ consentita la consultazione dei documenti contenenti dati personali, dopo 40 anni la data di emissione ad eccezione di quelli relativi a stato di salute, la vita sessuale, o rapporti riservati di tipo familiare.

E’ consentita la consultazione di una unità archivistica per volta, quelle già in consultazione non possono essere visionate da altri studiosi. Il materiale richiesto non può superare il numero di 3 pezzi (Buste, Volumi o registri) per seduta e va restituito integro al personale dell’archivio. I volumi, i registri e i documenti devono essere trattati col massimo riguardo; è vietato fare su di essi annotazioni anche a matita o appoggiarvi i fogli e le schede di lavoro.

 Per effettuare la riproduzione dei documenti è necessario compilare il modello di richiesta e pagare i diritti di copia equivalenti a 0,10 centesimi, per i fogli di formato A4 e 0,15 centesimi per il formato A3 secondo quanto disposto dalla delibera di Consiglio comunale n. 1501 del 31.10.1994 “Costituzione della sezione separata dell’archivio ed approvazione del regolamento dell’archivio storico comunale” e della Determina dirigenziale dell’Unità di Direzione Patrimonio e attività finanziaria, n. 134 del 26.11.2001.

La riproduzione può avvenire, mediante estrazione di copia di un massimo di 15 fogli per seduta; ai solo fini di studio è consentito anche l’utilizzo di attrezzature personale dell’utente (fotografie, lucidi e scanner), con l’osservanza delle necessarie cautele e fatte salve le norme che tutelano l’integrità dell’atto, ovvero la non divulgazione, diffusione, spaccio al pubblico delle copie ottenute e la non utilizzazione delle stesse a scopi di lucro.

Le riproduzioni con strumenti informatici sono soggette al deposito in Archivio del doppio originale di ogni ripresa o fotografi

UNITA’ DI DIREZIONE SERVIZI ISTITUZIONALI – CARTA DEI SERVIZI

Visite e consultazioni atti dell’Archivio storico comunale

Descrizione

L’Archivio Storico Comunale custodisce atti amministrativi emanati dal Comune di Potenza, testimonianza più autentica della vita amministrativa della comunità. I documenti conservati sono beni culturali, unici ed irripetibili e hanno una doppia valenza, una interna come supporto agli altri uffici comunali nello svolgimento delle attività amministrative e una esterna come servizio pubblico di consultazione e di accesso alla documentazione per fini sia amministrativi, sia storici e culturali.

Recapiti uffici Mail archiviostoricocomunale@comune.potenza.it
Pec protocollo@pec.comune.potenza.it
Telefono 0971 51605
Modalità di accesso Apertura al pubblico nella sede di via Raffaele Danzi. Sala studio dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, il lunedì e martedì anche dalle ore 16.00 alle ore 18.00, in questo periodo di pandemia, previo appuntamento.
Documentazione necessaria

Documento di identità in corso di validità per chi si presenta in archivio

Fotocopia del documento di identità in corso di validità se la richiesta viene inoltrata via mail

Costo e modalità di pagamento Il servizio di consultazione documenti è gratuito. A pagamento solo la riproduzione in fotocopia di atti (costo della fotocopia)
Modulistica e approfondimenti http://www.comune.potenza.it/?p=264
Tempi di rilascio Il servizio di consultazione è immediato. Il rilascio di fotocopie avviene entro tre giorni lavorativi. Le informazioni e/o copie richieste via mail entro i 15 giorni

Modello richiesta consultazione

Modello riproduzione documenti

Modello pubblicazione documenti

Attestato Presenza in sala studio

Share This