09.08.18 – ore 11.15: Il consigliere comunale del gruppo Progressisti per Potenza Giampiero Iudicello interviene in merito ai fondi bloccati dal governo inerenti il ‘Bando periferie’: ”Con un emendamento infilato nel Decreto Mille proroghe votato ieri in Senato il governo Lega-5Stelle congela i fondi previsti per gli aggiudicatari del bando periferie. Con il bando periferie si dava la possibilità ai Comuni di presentare progetti di riqualificazione urbana per le aree periferiche degradate. Il Comune di Potenza si era distinto  preparando in tempi record un progetto aggiudicatosi lo stanziamento di circa 18 milioni di euro di fondi ministeriali a fronte di circa 7 milioni di investimento dei privati, fondi utili per realizzare nel quartiere di Bucaletto alloggi residenziali, opere di urbanizzazione anche viaria, un centro sociale e una piscina. La ratio dell’emendamento  sarebbe quella di evitare il blocco delle risorse conseguenza di una sentenza della Corte Costituzionale, che ha censurato l’illegittimità del mancato coinvolgimento delle regioni in sede di Conferenza. L’efficacia delle convenzioni di cui alle delibere del CIPE è stata quindi differita al 2020. In questo modo vengono liberati finanziamenti poi ricollocabili. Il dubbio che si vogliano dirottare i fondi sorge spontaneo; se il Governo ha intenzione di modificare la ratio della norma utilizzandola per bloccare il Piano periferie e prevedere un diverso utilizzo dei fondi lo chiarisca subito, e dovrà assumersene la completa responsabilità. Il dubbio è legittimo visto che ieri nella Conferenza Stato – Regioni è stato annunciato il taglio di 11 milioni di euro per l’edilizia residenziale pubblica destinati alla Regione Basilicata e contestualmente si e’ aumentata la dotazione per la Regione Veneto e Lombardia. Insomma già dagli albori questo governo si connota come una locomotiva destinazione Nord”.

Share This