7.12.18-ore 11,40: “Altro che regalo di Babbo Natale-sindaco De Luca! L’esenzione del pagamento della Tari-Tasi per le attività commerciali del centro storico di Potenza è una mia proposta che risale all’inizio di questa consiliatura. Ci sono voluti quasi cinque anni per convincere attraverso un pressing continuo ed asfissiante sindaco e giunta ad accoglierla”. E’ il commento del consigliere comunale Fernando Picerno che aggiunge: “Del resto la mia iniziativa risulta agli atti dell’attività di Commissioni e Consiglio e risponde alla necessità di fare qualcosa di veramente concreto per salvare il centro storico dalla desertificazione. Ho dovuto vincere non poche resistenze perché sinora è prevalsa la tesi di fare cassa su quanti gestiscono piccole e medie imprese attraverso un tributo comunale tra i più cari di Italia per tariffe che non ha mai tenuto conto che comunque i commercianti conferiscono la differenziata a proprie spese, per non parlare dei ristoranti letteralmente tartassati. Bisogna prendere atto – continua Picerno – che anni di profonda e grave disattenzione delle due Amministrazioni del decennio scorso hanno prodotto nel migliore dei casi allo spostamento di negozi in altre zone della città per lo più in viale del Gallitello se non la chiusura definitiva. L’area di via Pretoria – da piazza Matteotti sino a via Vescovado – è il segno tangibile delle serrande abbassate e del degrado di un comparto, quello commerciale, da sempre vitale ed essenziale per l’economia cittadina. Per completare l’azione di rivitalizzazione del centro e del commercio diventa importante inoltre estendere l’esenzione alle imprese di giovani under 35 anni in tutti i quartieri cittadini per invogliarli a restare a Potenza e a credere nel commercio e attività di servizi. E poi – conclude Picerno – si devono ampliare i servizi per i cittadini-utenti altrimenti il centro storico non attrarrà i consumatori”.

Share This