Tempietto di San Gerardo

.

Il tempietto dedicato a San Gerardo, patrono della città, è realizzato sui resti di un’antica neviera e sito sul limite della piazza Matteotti a ridosso del Muraglione. La scultura è attribuibile all’artista potentino Michele Busciolano. L’opera, secondo l’epigrafe che si trova alla destra della statua del santo, fu ultimata nel 1865 e raffigura un busto neorinascimentale su pianta semiottagonale con pilastri terminanti in capitelli in stile corinzio. L’edicola ripropone la facciata di un edificio a cupola, con pianta semicircolare, chiusa sul retro. Sul basamento formato a gradoni, poggiano cinque colonne con il fusto scanalato, decorato con il capitello a foglie. Le colonne sorreggono degli architravi decorati da angioletti e rose. L’iscrizione a sinistra ricorda due momenti importanti per la città: l’invasione dei briganti nel 1809 e l’insurrezione del 18 agosto 1860.

Testo a cura di Annamaria Scalise
Presidente Società Italiana per la Protezione dei Beni Culturali – Sezione Regionale Basilicata

 

Share This