Sportello InformaGiovani

Giovani

Clicca qui per tornare al menu dell’area tematica

Cosa è
Informagiovani è uno spazio pubblico nato con l’intento di informare i giovani under 35 sulle opportunità di studio e di lavoro presenti sul territorio. Lo sportello esplica la propria attività attraverso due strumenti operativi: l’informazione e l’orientamento. In primis fornisce tutte le informazioni necessarie e per la ricerca del lavoro (offerte di lavoro e redazione del curriculum vitae) e per quanto riguarda le possibilità che la Città di Potenza offre nel tempo libero (divertimenti, concerti, mostre ed eventi culturali). L’azione comunicativa riguarda anche proposte come esperienze all’estero e volontariato.
L’orientamento invece, in una prospettiva di “life long learning”, intende formare e potenziare la capacità di conoscere se stessi, l’ambiente in cui si vive, affinché si possa diventare protagonisti di un personale progetto di vita. Se l’informazione è un servizio di comunicazione, l’orientamento rappresenta un servizio di relazione e dunque di “presa in carico”.

Dove
Via Scafarelli n° 10 – Potenza
Tel.   0971 22771 fax  0971 410370
Associazione Irfedi  348/3350966
ufficio politiche giovanili 331/3054128

Quando
Lo sportello Informagiovani è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00.

Progetti
Informagiovani, insieme a l’ufficio Politiche Giovanili del Comune di Potenza, porta avanti, con impegno e passione, un’azione progettuale volta a prevenire e contenere ogni forma di emarginazione sociale. I progetti rappresentano delle proposte concrete da realizzare al fine di determinare azioni strutturali e quindi di lungo periodo. In questa pagina vengono precisati sia i progetti in essere i progetti ancora da realizzare.

Progetti in essere
LA CITTA’ AI RAGAZZI: Il Progetto “La città ai ragazzi”, ideato dall’associazione dei Genitori Basilicata (A.GE) e fortemente sostenuto dal Comune di Potenza, con proprio atto deliberativo (P.G.M) n° 172 del 24 novembre 2017, mira a creare uno spazio istituzionale, gestito direttamente dai giovani, in cui poter elaborare, redigere e proporre le istanze ai soggetti istituzionali.
Grazie alla sinergia tra le varie agenzie educative il fine ultimo è quello di permettere ai ragazzi di autogovernarsi, decidendo, tramite le elezioni, la formazione della giunta e dei consigli comunali e, una volta stabilito il tema da sviluppare e il referente dell’istituto, avviare dei laboratori permanenti. L’obiettivo è di favorire la socializzazione tra i ragazzi e la consapevolezza democratica, ma soprattutto di rafforzare il ruolo della scuola e della famiglia.

Progetti in corso di realizzazione
COMINCENTER: il progetto è rivolto ai giovani under 35 che intendono studiare, confrontarsi e creare collaborazioni volte anche alla realizzazione di start up. Il Comicenter, dotato di zona studio, sala riunioni, servizio stampante/fax e  zona relax, effettuerà corsi di formazione aziendale (Come aprire un’azienda, Progettazione di business plan, Relazioni con il Pubblico, Marketing etc..), workshop e formazione digitale. Contemporaneamente fornirà supporto nella ricerca di lavoro attraverso servizi di recruitment e human research.

FABLAB
Fablab Potenza è un laboratorio di fabbricazione digitale, progetto promosso dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Potenza. È aperto a tutti, in particolar modo al pubblico interessato ad ampliare e condividere il proprio Know-How sulla fabbricazione digitale e ad esprimere la propria creatività; si basa, infatti, su concetti come lo share, learn e make (condividere, apprendere e costruire). Il laboratorio, dotato di macchine altamente performanti e tecnologiche, ha come fine quello di:

  •  Ridurre la disoccupazione giovanile introducendo nuove forme di economia non convenzionale.
  •  Offrire spazi e strumentazioni per lo sviluppo di progetti individuali, comunitari ed imprenditoriali per la creazione di prototipi e prodotti;
  • Promuovere la cultura digitale, la conoscenza e l’innovazione sociale nel territorio in cui si opera;
  • Garantire un approccio di Do it yourself e Open source alla produzione di processi e di conoscenza in generale, ribaltando il concetto di lavoro, dove non è più il datore di lavoro a dettare tempi e modi di azione, ma sono i makers che, in totale autonomia, costruiscono conoscenza e “sapere situato”.

Arti visive
Il progetto Arti Visive nasce con l’intento di valorizzare le arti visive (disegno, pittura, incisione, arte digitale, video arte etc..) al fine di creare un canale attraverso cui i giovani, con un’età compresa tra i 14 e i 26 anni, possano socializzare e confrontarsi, cimentandosi nella realizzazione di opere.
L’obiettivo è quello di favorire una maggiore interazione tra i giovani e, contemporaneamente, di sfruttare l’arte per creare nuove forme di economia non convenzionale.
Il fine ultimo è quello di realizzare una mostra permanente che abbia lo scopo di ripartire il ricavato tra i giovani artisti e le persone più bisognose.

Info: www.basilicatagiovani.eu/