Parco Monterale

.

Luoghi

Clicca qui per tornare al menu Luoghi

Da Via Gabet si raggiunge Via Viggiani, collegata con un ponte all’attuale Parco di Montereale. Nell’Ottocento, la collina di Montereale era il luogo dove si fucilavano i briganti.

Trasformata in Parco nel 1934, per l’amenità del paesaggio, gli stupendi panorami che vi si possono ammirare, le manifestazioni culturali e per la vicinanza con il centro storico garantita da un ponte di collegamento, rappresenta un polmone verde fondamentale di Potenza.

Nella pineta sono state realizzate ampie zone lastricate con panchine, fontane, aiuole fiorite e giochi per bambini. Restaurato negli anni novanta, il Parco è stato inserito nell’inventario generale del “Censimento dei giardini storici della Basilicata”.

Nel parco si trovano una bellissima fontana, un giardino, ornato di conifere, cedri e tigli, la piscina comunale, un campo da bocce, una pista da ballo, il palazzetto delo sport, che è la sede del C.O.N.I., una fontana centrale e il monumento ai caduti in guerra. In particolare, il monumento ai caduti fu realizzato dallo sculture lucano Giuseppe Galbati e venne inaugurato il 30 agosto del 1925 dal Re Vittorio Emanuele III.

Dalla piazza centrale del Parco sono visibili la parte Sud, Sud-ovest della città e il nodo complesso del Gallitello.

 

From Via Gabet you reach Via Viggiani, connected by a bridge to the current Montereale Park. In the nineteenth century, the Montereale hill was the place where brigands were shot.

Transformed into a park in 1934, for the amenity of the landscape, the beautiful panoramas that can be admired there, the cultural events and the proximity to the historic center guaranteed by a connecting bridge, it represents a fundamental green lung of Potenza.

In the pine forest large paved areas have been created with benches, fountains, flower beds and games for children. Restored in the 1990s, the park was included in the general inventory of the “Census of the historic gardens of Basilicata”.

In the park there is a beautiful fountain, a garden, adorned with conifers, cedars and lime trees, the municipal swimming pool, a bowling alley, a dance floor, the sports hall, which is the seat of the CONI, and the war memorial. In particular, the war memorial was built by the Lucanian sculptor Giuseppe Galbati, and was inaugurated on August 30, 1925 by King Vittorio Emanuele III.

From the central square of the Park the south, south-west part of the city and the complex node of Gallitello are visible.

 

Testo e foto a cura dei volontari del progetto di Servizio Civile “………… c’è TURISMO e CULTURA a POTENZA”

 

FONTI:

F.Villani- R.Fulco , Potenza Città verticale- Guida turistica, Villani Editore

basilicando.it