Chiesa di San Rocco

.

Torna indietro

Clicca qui per tornare alla pagina precedente

La Chiesa di si trova nell’antico borgo di San Rocco, sorto nel passato a sud del nucleo originario del centro storico di Potenza. La Chiesa si trova in un crocevia di strade, fra cui l’antica via Appia, ed è dedicata da sempre all’omonimo Santo.

Il Santo è molto venerato nel meridione d’Italia ed anche a Potenza, nella chiesa di San Rocco, viene celebrata una festa il 16 agosto di ogni anno.

L’attuale edificio sorge sui resti di un’antica cappella, edificata fra il 1400 e il 1500. Con la costruzione della cappella si istituì anche una confraternita, istituzione ufficializzata solo nel 1789, ad opera del Re Ferdinando IV di Borbone.

Nel corso dei secoli la cappella venne lasciata all’incuria e all’abbandono e, nel 1832 crollò rovinosamente, facendo sorgere l’esigenza di costruire un nuovo luogo di culto.

La confraternita diede inizio ai lavori per costruire un nuovo edificio soltanto nel 1860.

I lavori vennero coordinati ed organizzati dall’ingegnere Vincenzo Marocco. Successivamente la Chiesa rimase chiusa per lavori di restauro, dovuti anche ai vari terremoti che colpirono la Basilicata e infine, in soli due anni, grazie al sostegno economico di molti cittadini, fu completamente restaurata e riaperta al culto.

La facciata principale dell’edificio è caratterizzata da un portale affiancato da due grosse lesene, che convergono fin al cornicione. Sull’architrave del portali si può invece notare una formella in marmo che reca l’effigie di San Rocco del 1857. Anche quest’opera, come tantissime statue e sculture presenti nella città di Potenza, è opera dello scultore potentino Michele Busciolano.

Il cornicione sostiene un timpano dove si apre un oculo centrale. Invece, l’architrave è sovrastato da un’apertura semi-circolare che permette alla luce di entrare all’interno dell’edificio. Questa tipologia di apertura si ripete varie volte sulle pareti laterali, rendendo la Chiesa molto luminosa.

Dall’esterno è possibile osservare le forme e le dimensioni delle varie cappelle che si trovano internamente. Alla sinistra della facciata anteriore è posto il campanile della Chiesa. Quest’utimo si innalza su tre livelli terminanti in una cuspide tronco-piramidale che accoglie un’antica campana non più funzionante. Essa risale al 1556 ed era dedicata a San Lorenzo da Padula.

La Chiesa presenta esternamente diverse statue, fra cui una che raffigura San Pio da Pietrelcina. Alla destra della facciata principale si trova un’altra statua in bronzo, fatta realizzare nel 1969 e raffigurante san Rocco. Alla sinistra della statua, conservata in una piccola nicchia, si trova una stele funeraria d’origine romana, datata I secolo d.C. Altri elementi che sembrano risalire all’epoca romana sono due formelle incassate esternamente nella pietra dei due cappelloni semi-cilindrici. Una sola risulta essere leggibile e pare rappresentare una scena che ha vaghe affinità con la deposizione.

L’interno è caratterizzato dalla struttura a croce latina, con tre diverse navate. La Chiesa è ricoperta da un soffitto a calotta emisferica decorata da alcuni riquadri ottagonali al cui centro si trova un motivo floreale. Internamente abbondano gli stucchi dorati.

La Chiesa ha due grosse cappelle laterali e l’abside, di uguali dimensioni. Nella cappella di destra, in un’edicola si trova una statua in legno del 1859, raffigurante San Rocco e realizzata da Michele Busciolano. Qui il Santo è rappresentato come un giovane vestito da pellegrino e con un bastone indica i bubboni della peste sulla gamba sinistra. Elemento di rilievo dei beni artistici della Chiesa è anche un crocifisso ligneo del 1400.

 

 

 

The church is located in the ancient village of San Rocco, built in the past south of the original nucleus of the historic center of Potenza. The Church is located at a crossroads of streets, including the ancient Via Appia, and has always been dedicated to the homonymous Saint.
The Saint is very revered in the south of Italy and also in Potenza, in the church of San Rocco, a feast is celebrated on August 16th of each year.
The current building stands on the remains of an ancient chapel, built between 1400 and 1500. With the construction of the chapel a brotherhood was also established, an institution made official only in 1789, by King Ferdinand IV of Bourbon.
Over the centuries the chapel was left to neglect and neglect and, in 1832 it collapsed ruinously, raising the need to build a new place of worship.
The brotherhood began work on building a new building only in 1860.

 

 

Testo e foto a cura dei volontari del progetto di Servizio Civile “………… c’è TURISMO e CULTURA a POTENZA”

 

 

 

Fonti:

 

Paesionline

Ottocentoinmostra