Palazzo Riviello

.

Torna indietro

Clicca qui per tornare alla pagina precedente

Uscendo da Piazza Mario Pagano, sulla sinistra si trova Palazzo Riviello, edificato nel XVII secolo. La pianta dell’edificio è totalmente diversa rispetto a quella dell’originaria struttura a causa di alcune modifiche e ristrutturazioni. L’edificio venne inizialmente intitolato allo statista Nicola Alianelli, che vi dimorò. Tutt’oggi solamente la via omonima è dedicata a quest’ultimo. Nicola Alianelli è stato anche omaggiato con un’epigrafe posta di fronte alla struttura. Durante alcuni lavori di restauro per il consolidamento delle vecchie fondamenta dell’edificio è stata anche trovata una cassetta per le lettere in pietra recante l’iscrizione A.D. 1824 e il simbolo del giglio fiorentino, Restaurata, la buca è ancora visibile, in quanto posta all’ingresso del palazzo e visibile attraverso la vetrata del portone in ferro dell’attuale gioielleria Riviello. All’esterno è rimasta del tutto inalterata la cancellata della cella che, presumibilmente, fungeva da ricovero temporaneo per i prigionieri in attesa di giudizio, considerando che poco più avanti aveva sede il tribunale.

 

Leaving Piazza Mario Pagano, on the left there is Palazzo Riviello, built in the seventeenth century. The plan of the building is totally different from that of the original structure, due to some modifications and renovations. During some restorations works for the consolidation of the old foundations, a stone letter box emerged, with the inscription A.D. 1824 and the symbol of Florentine lily on it. Outside, the gate of the cell, which presumably served as a temporary shelter for prisoners awaiting trial, remained completely unchanged, considering that the court was located a little further on.

 

Testo e foto a cura dei volontari del progetto di Servizio Civile “………… c’è TURISMO e CULTURA a POTENZA”

 

 

FONTI:

 

wikipedia.org
epotenza.it