Festival della divulgazione. La forma del domani

Festival della divulgazione. La forma del domani

Il futuro è come un liquido, non esiste una forma predefinita alla quale esso si adatterà: tutto dipende da cosa le persone, i cittadini, realizzeranno con le loro azioni. Non si tratta solo di “costruire” il domani, ma di farlo in modo armonico, organico, capendo ed interpretando correttamente il ruolo delle persone, dei cittadini, nel dare forma alle cose, nell’abitare i luoghi, nell’interagire con gli altri in modo strutturato, nell’individuare e saper superare i confini, non solo geografici, che limitano il loro agire.
Esisterà sempre un limite, un confine, un’idea o qualcuno che starà “al di qua” e un’idea o qualcuno che rimarrà “al di là” del confine stesso. Esplorare tale zona di confine, senza farla divenire luogo di confino, è l’unica strada possibile per la nostra società. Per questo è necessario sviluppare modalità innovative per consentire agli abitanti di contribuire alle decisioni pubbliche in modo democratico. Senza una convergenza tra il potere decisionale e la collettività, qualsiasi piano o politica sarà guardato con sospetto, il nostro atteggiamento sarà sempre più soggetto al panico, a decisioni irrazionali e a facili conclusioni. Pensare alle scelte di un territorio per e con i suoi abitanti significa costruire una società realmente democratica.
Significa dare, consapevolmente, forma al domani.
E’ questo l’incipit della terza edizione del Festival della divulgazione, a cura dell’Associazione LIBERASCIENZA, che si terrà presso l’Unibas polo universitario del Francioso, il 12 e 13 ottobre 2018. Opening festival, venerdì 12 ottobre ore 17,30. Ingresso gratuito.

brochure
programma

 

Competenze

Postato il

11 ottobre 2018

Share This