L’Archivio racconta il paesaggio. Uomo e natura in Basilicata nelle carte della memoria

L’Archivio racconta il paesaggio. Uomo e natura in Basilicata nelle carte della memoria

Seminario di studi
In occasione delle Giornate europee del patrimonio 2017, l’Archivio di stato di Potenza, in collaborazione con la Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio della Basilicata e con il CNR- Istituto per i beni archeologi e monumentali con sede a Tito Scalo (PZ), ha organizzato un seminario di studi dal titolo L’Archivio racconta il paesaggio. Uomo e natura in Basilicata nelle carte della memoria. L’iniziativa si svolgerà nei locali dell’Istituto archivistico nel pomeriggio di sabato 23 settembre 2017 a partire dalle ore 17.00.

L’incontro sarà incentrato sull’importanza delle fonti d’archivio per lo studio della storia del paesaggio e del rapporto fra uomo e natura, con particolare riferimento al territorio della Basilicata e alla documentazione conservata nell’Archivio di stato di Potenza. In quest’ultimo istituto, infatti, molti sono i documenti scritti e cartografici (topografie, mappe, disegni) che attestano i numerosi mutamenti avvenuti sul territorio lucano fra medioevo ed età contemporanea in ambiti quali l’agricoltura, il bosco, gli insediamenti antropici, le vie di comunicazione, il governo delle acque, etc. Per tale motivo i documenti d’archivio, oltre ad essere utili per la ricerca storica, costituiscono anche preziosi strumenti per una corretta pianificazione degli interventi paesaggistici.

Per quanto concerne il programma, ai saluti istituzionali del sindaco di Potenza e della direttrice dell’Archivio di stato, faranno seguito le relazioni di Donato Verrastro (Università degli studi della Basilicata) su “Il paesaggio lucano in età contemporanea: persistenze e trasformazioni”; Valeria Verrastro (Archivio di Stato di Potenza) su “Le contaminazioni umane della natura: casi esemplari in documenti dell’Archivio di Stato di Potenza”; Maurizio Lazzari (CNR-Istituto per i Beni archeologici e monumentali) su “ASTER BASILICATAE (Atlante storico territoriale della Basilicata)”: uno strumento di conoscenza e valorizzazione delle fonti cartografiche storiche lucane”; Fabrizio Gizzi (CNR-Istituto per i Beni archeologici e monumentali) su “Terremoti e catastrofi «naturali» nelle carte d’archivio”; Anna Abate (Regione Basilicata – Dipartimento ambiente ed energia) su “Il piano paesaggistico regionale e l’utilizzo delle fonti cartografiche per la pianificazione del paesaggio”. Le conclusioni saranno tenute da Francesco Canestrini, soprintendente Archeologia, belle arti e paesaggio della Basilicata.

Locandina

 

Competenze

Postato il

13 settembre 2017

Share This