Un santo e la sua immagine

Un Santo e la sua Immagine

Un Santo e la sua Immagine
San Francesco d’Assisi nell’iconografia in terra lucana
a cura di Fra Domenico Marcigliano ofm

Galleria Civica e Cappella dei Celestini
(Largo duomo: ingresso accessibile)

6 dicembre 2009 – 14 marzo 2010

Orario: dal martedì alla domenica: ore 9.00-13.00 e 16.30-20.30
La mostra rimane aperta durante le festività

Ingresso libero

 La mostra è una iniziativa inedita: una “raccolta” di opere pittoriche presenti in Basilicata e che richiamano la figura del Santo di Assisi. Sebbene l’impressionante produzione iconografica delinea “un altro Francesco” si può chiaramente ritenere di essere in presenza di un notevole contenuto di un’unica storia del francescanesimo distesa nell’arco di oltre sette secoli. Dal punto di vista stilistico le tante opere in tele, affreschi e dipinti, disseminate nei vari centri della regione, documentano il fervore religioso che nei secoli ha reso vivo l’estro creativo figurativo. Con la lettura di tavole e tele, si identifica, evidentemente, anche “l’inedito” o “poco noto” che caratterizza una parte di esse.
Dai rari raffinati ritratti singoli di san Francesco di Matera,di Irsina o di Potenza, alle interessanti pale d’altare di Tramontano, del Curia, del de Gregorio o del Vaccaro, sino alle raffinatezze cromatiche dei polittici di Simone da Firenze, Cima da Conegliano, Giovanni Luce da Eboli, Antonio Stabile.
Lo stimolante itinerario figurativo, quindi umano e vitale, che ci propone il manipolo di opere qui illustrate, con la loro datazione coprono un arco di tempo che va dal XV al XVIII secolo e si presentano come nodi focali della complessa figurativa lucana, attenta ed aperta alle più varie sollecitazioni culturali che nel tempo si sedimentavano in questa terra attraverso varie e vive espressioni tardogotiche, manieristiche e barocche.
La portata e la rapidità di espansione dei francescani, che si distribuivano sulla superficie di tutta la Regione, ha condotto ad un numero tale di insediamenti che le committenze necessarie alla diffusione devozionale del santo fondatore di Assisi furono intraprese quasi contemporaneamente. Non esiste centro che non comprende nel suo territorio un convento francescano. Pertanto verranno esaminate in primo luogo il secolo di produzione e relativi autori.
A questo scopo saranno prese in considerazione alcune tra le più importanti, per autore, delle tante raffigurazioni presenti su tutto il territorio regionale. Vi si illustrano i dipinti reperibili nelle chiese dei diversi centri del potentino e del materano. Essi spaziano dalle rappresentazioni geniali per abilità devozionale fino all’umile immagine isolata del santo. L’iconografia di San Francesco esterna il pensiero e il sentimento del Poverello e rende vivace un’immagine altrimenti stanca e statica.

Le opere che saranno esposte in mostra, influenzate senza dubbio dai topoi agiografici, fanno però parte della storia dell’Ordine, che cristallizza le cause dell’origine nell’operato della figura del Santo fondatore.
Tale “raccolta” sia ben più di una pura, anche se eccezionale, “passerella” di bei quadri. è una ulteriore occasione per avvicinarsi al nostro Santo, vedendolo con gli occhi e con il cuore dei maestri del passato.

Catalogo a cura di Stes Potenza

Ufficio Stampa
Loredana Costanza
Tel.0971 415087 - fax 0971 27076
Cell.334.3242671
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Allegati:
Scarica questo file (Manifesto-mostra.gif)Manifesto[ ][ ]136 Kb
Scarica questo file (Invito-1.jpg)Invito fronte[ ][ ]797 Kb
Scarica questo file (Invito-2.jpg)Invito retro[ ][ ]543 Kb

Informazioni aggiuntive